Privacy Policy Cerinipensiero Archivi - Formazione di Qualità

PROVARE A RACCONTARE “il ministro del popolo della scuola : Giancarlo Cerini

Pronto all’uso una presentazione utile per poter da subito lavorare sul Cerinipensiero.

GIANCARLO-CERINI-il-ministro-del-popolo-della-scuola

ABBIAMO PENSATO INOLTRE DI FORNIRE TUTTO IL MATERIALE CHE ABBIAMO PRODOTTO, USATO PER LA COSTRUZIONE DI QUESTE PAGINE IN FORMATO PDF.

Tutti i diritti riservati ad Aicq Education, non è possibile l’uso di questo materiale se non autorizzati.

Cerinipensiero

IL CERINI PENSIERO: PRINCIPI FONDANTI (SAPER ESSERE – SAPER FARE – SAPER FARE CON GLI ALTRI – SAPER RESISTERE E DURARE – SAPER ASPETTARE – SAPER FARE RETE – SAPER FARE IN RETE … ) – COMPETENZE NECESSARIE PER LA GESTIONE DELL’ISTITUTO E DELL’AULA – MODELLO DI PROCEDURA – STRUMENTI PER LA FORMAZIONE

Il presente tentativo di ricostruire la trama del Cerinipensiero non può che essere un primo passo e desidera mettersi in rete con altri in un comune progetto per il quale AICQ Education si rende disponibile.

Per iniziare il lavoro, oltre alle testimonianze personali di alcuni di noi e alla storia del partenariato fra AICQ EDUCATION e il Dirigente Tecnico Ispettore Giancarlo Cerini, documentata da eventi e articoli, desideriamo condensare il Cerini pensiero in “principi fondanti”, competenze necessarie, procedure per l’innovazione e strumenti per la formazione.

PRINCIPI FONDANTI

Zero-sei è un percorso educativo in cui si insegna a vivere insieme.

Nella legislazione non bisogna iniziare sempre da capo, ma valorizzare-utilizzare ciò che è già stato prodotto (es  il DECRETO LEGISLATIVO 13 aprile 2017, n. 65 Istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni,  aveva registrato tanti arresti, Cerini ha dato una forte spinta per il suo completamento e la sua ricaduta nella scuola reale).

Le innovazioni e i cambiamenti si raggiungono un poco alla volta.

Le imprese per aver successo devono essere collettive, quelle solitarie rischiano di non aver successo e di morire.

Le imprese collettive e le reti devono essere sostenute.

Rispettare le idee di tutti.

Il cambiamento e le innovazioni si costruiscono dal basso (metafora della ballata popolare).

Il lavoro formativo fa leva sull’individuo, sul gruppo, sulla rete e sulla comunità di pratiche e li cambia.

La comunità di pratiche nella scuola deve allargarsi (importanza degli istituti comprensivi).

Lo scambio di idee fa crescere e circolando le idee migliorano.

Una teoria senza una pratica coerente non è una teoria e non serve.

Tutti insegnano a tutti e tutti imparano da tutti.

E’ importante lasciare traccia dei pensieri, delle riflessioni, delle esperienze.

COMPETENZE NECESSARIE PER LA GESTIONE DELL’ISTITUTO E DELL’AULA AI D.S., AL MIDDLE MANAGEMENT, AI DOCENTI NEL TEAM, NEL DIPARTIMENTO, IN CLASSE

problematizzare

condurre analisi

ascoltare

indicare soluzioni anche minime ai problemi

vedere anche nel piccolo e nel particolare un elemento strategico

scoprire e valorizzare talenti e potenzialità di ognuno (dei docenti, degli studenti: ognuno è una risorsa)

assistere e accompagnare la transizione, il passaggio verso il cambiamento e l’innovazione; sviluppare radici per la tenuta nel tempo

negoziare, mediare, creare ponti fra posizioni diverse, non tradire, aprire varchi senza produrre ferite

motivare, essere di esempio, offrire esempi, predisporre e diffondere buone pratiche per le diverse professionalità e situazioni

trasmettere passione e professionalità

essere consapevoli dell’importanza del nostro lavoro

esercitare lo sguardo lungo col terzo occhio

MODELLO DI PROCEDURA PER ISTITUIRE UNA NUOVA VALUTAZIONE: UN ESEMPIO DELLA METODOLOGIA CERINI PER L’INNOVAZIONE: (Fonte: Giancarlo Cerini, La “nuova” valutazione: mi passi quella pagella? – Rivista dell’istruzione- 4.2020 in cui riprende le riflessioni espresse nel contributo del n. 2 del 2009 della Rivista dell’Istruzione)

LA PROCEDURA CERINI: UNA VIA PARTECIPATA (CHE TIENE PRESENTI I PRINCIPI DELLA QUALITÀ)

Presentazione della criticità: la fragilità delle soluzioni normative adottate, una storia tormentata dal 1977 ad oggi fra voto numerico e valutazione narrativa

Sguardo al panorama europeo da cui emerge la certificazione delle competenze

Un processo trasparente e partecipato deve precedere l’adozione di nuove modalità di valutazione:

  • apertura di un cantiere, coordinato da un comitato scientifico, con 100 istituti comprensivi al lavoro di prova; sperimentazione, verifica della sostenibilità-fattibilità; confronto con scienziati e docimologi e sensibilizzazione-facilitazione
  • condivisione dei principi ispiratori di una moderna cultura della valutazione: rubriche con livelli di valore vs rubriche descrittive del processo in progressione verso la competenza

GIANCARLO CERINI E AICQ EDUCATION: STORIA DI UN PARTENARIATO DI RECIPROCA GARANZIA

Il parternariato Cerini-AICQ è contraddistinto da una stretta collaborazione professionale, scientifica, metodologica e istituzionale che si evidenzia in 11 occasioni di lavoro, sviluppatesi nel tempo dal 2010 a oggi e 41 saggi richiesti da Cerini a membri di AICQ Education per “La rivista dell’istruzione” Maggioli editore o volumi da lui curati per la Tecnodi, dal 2004 ad oggi.

Appaiono chiari i fili rossi e la trama del partenariato. Gli Interventi di Cerini agli eventi da noi a lui proposti o con lui pensati riguardano l’organizzazione e la metodologia TQM applicata alla scuola e all’Education, agite con una parte teorica e una parte narrativa. Gli articoli su “La Rivista dell’Istruzione” sono una raccolta sistematica di esempi, di buone pratiche di TQM applicato al Dirigente Scolastico, al miglioramento continuo, all’autovalutazione, all’uso degli indicatori, agli strumenti canonici TQM rivestiti di problemi e soluzioni, al middle management, a tutti gli aspetti del processo di gestione dell’istituto e della classe.

Gli eventi AICQ cui Cerini ha partecipato o a cui ha invitato membri di AICQ e gli articoli o capitoli di volumi che ha suggerito e richiesto, di cui sotto diamo conto, sono una testimonianza del suo pensiero globale e della sua metafora della ballata popolare, che crescendo nel tempo con l’apporto di tutti, nel Ceriinipensiero narra come le leggi e le pratiche crescono e maturano. E’ come se Giancarlo con la partecipazione agli eventi dicesse: sono qui con voi, mi fido della vostra metodologia sistemica, vediamo insieme come si applica e come si può utilizzare nella scuola (e nelle innovazioni normative), ma con gli articoli fate vedere a me e ai professionisti della scuola degli esempi concreti di come la metodologia della qualità (il TQM) si può applicare per migliorare la qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento nella vita quotidiana di istituto e d’aula.

L’osservazione incrociata della partecipazione di Cerini a eventi AICQ e suoi inviti di membri AICQ con gli articoli da lui a AICQ Education richiesti contrassegna il partenariato, oltreché un’amicizia e una stima reciproca durature, come ruolo reciproco di garanti: garanti del metodo sistemico che Cerini ha sempre riconosciuto a AICQ e garante della sostenibilità e utilità per la scuola della metodologia TQM tradotta in buone pratiche.

EVENTI

2010-2011 – Master in management per le scuole dell’autonomia – Facoltà di scienze della formazione Università degli studi di Macerata

Membri di Aicq Education sono tutor nel master di formazione in cui Giancarlo Cerini, direttore del corso, li ha invitati a tenere gruppi e sezioni su temi organizzativi TQM applicato alla scuola.

2011 AICQ EDUCATION EMILIA ROMAGNA – seminario regionale GRATUITO – autovalutarsi per migliorare: percorsi a confrontoMercoledì 8 giugno 2011 ore 9 – Aula Magna della Facoltà di Scienze delle Formazione – Via Filippo Re, 6 – Bologna 

AICQ Education ER fa sua l’esperienza di autoanalisi e autovalutazione elaborata presso IRRSAE ER a partire dal 2000 e la coniuga coi principi TQM iniziando a pensare alla rete AMICO, che viene presentata nella seconda sessione del convegno con una prima serie di indicatori strutturati, anticipando il RAV. Giancarlo Cerini condivide l’impostazione del progetto AMICO, partecipa al convegno e ne coordina la sessione del mattino.

2012 1° febbraio – Seminario per la presentazione del progetto AMICO (Autovalutazione MIglioramento COntinuo)- Progetto triennale 2012-2015

Giancarlo Cerini introduce il Seminario nell’ottica di rete e miglioramento

2012

Corso USR ER – AICQ per docenti neoassunti sui processi di qualità nella scuola

Membri di AICQ Education svolgono docenza nel Corso per docenti neoassunti sui processi di qualità nella scuola.

2012

Andis 56° CONVEGNO NAZIONALE – LA VALUTAZIONE CHE CI MERITIAMO … Il valore aggiunto della scuola: cos’è, come si misura, come si arricchisce – Bologna 23,24 marzo

Aicq Education è presente su invito di Giancarlo Cerini coi seguenti sette laboratori:

  1. valore aggiunto/ricerca-formazione- strumenti e cultura della qualità oltre le misure-Paolo Senni Guidotti Magnani;
  1. progetto AMICO-Il “questionario obiettivo” un aiuto a pianificare il miglioramento-Monia Berghella;
  2. esperienza del Liceo Sabin – Documentazione di un plus valore professionale e organizzativo – Roberta Tosi
  3. esperienza dell’IC n. 16 di Bologna – Leggere la propria scuola- Gloria Gramantieri
  4. indicatori e qualità – Gianluca Chierici
  5. valutazione esterna dei percorsi della rete di scuole AMICO – Marina Battistin
  6. migliorare la didattica “Nell’aula la scuola” Paolo Senni Guidotti Magnani

2013[1]

Seduta di lavoro promossa da Giancarlo Cerini con membri di AICQ Education e altri esperti per ricollocare le prove INVALSI nel SNV e analizzare la struttura del RAV prima della sua uscita ufficiale

Analisi del documento Una “cordata” della scuola, per il “nostro” INVALSI – La valutazione che vorremmo…un promemoria (non richiesto) per il nuovo il Presidente

Revisione degli item e delle sezioni del RAV nella logica sistemica TQM.

2013

Valutazione al via… accadde domani, Seminario residenziale Tecnodid – Scanno, 1,2,3 novembre

Aicq è presente su invito di Giancarlo Cerini nel work shop “Strumenti per una autovalutazione in rete: un CAF per AMICO”.

2013

Convegno nazionale AICQ education Il Sistema nazionale di valutazione delle scuole: minaccia o risorsa?  – Bologna Via Filippo Re, 6 Aula Magna Scienze dell’Educazione Università Bologna 30 novembre

Giancarlo Cerini tiene la relazione introduttiva Postfazione: sulle strade della valutazione con la qualità.

2014

AICQ Education viene invitata da Giancarlo Cerini a far parte di una commissione dell’USR ER per l’Analisi e messa a punto di strumenti per l’osservazione in classe per i docenti neo-assunti e tutor nell’ambito metodologico della peer review.

La collaborazione produce linee guida per le 100 ore di partenariato formativo per i docenti neoassunti (vedi elenco della produzione AICQ – Cerini n. 36).[2]

2015

Giancarlo Cerini promuove il volume A.A.V.V., Rapporto di autovalutazione (RAV) e miglioramento – Un manuale per le scuole, i docenti e i dirigenti e ne scrive l’introduzione Il senso della valutazione

Il manuale si avvale della collaborazione di 18 soci e amici di AICQ Education che con esempi concreti illustra la metodologia TQM applicata agli adempimenti previsti dal SNV e relativa normativa

2017

La RETE SIRQ in collaborazione con la Rete delle Reti (RdR) e con INDIRE organizza il VII Forum del Lago a Stresa su Cambiamento Valutazione e miglioramento – Esperti e INDIRE a confronto – Relazione introduttiva di Giancarlo Cerini già DT USR E. R. Componente cabina regia nazionale SNV: Il miglioramento degli esiti e dei processi nella scuola che cambia

Soci AICQ e componenti della RdR tengono relazioni: Vito Infante Presidente SIRQ SAPERI RdR: Peer revew ed altre esperienze in rete; Sebastiano Pulvirenti Coordinatore Tecnico scientifico Rete FARO Sicilia RdR: Oltre la valutazione: responsabilità professionale e miglioramento;  Paolo Senni Guidotti Magnani Presidente AICQ Education  RdR: TQM e didattica per competenze in classe;  Mirella Paglialunga Coordinatrice Rete AUMIRE Marche RdR: Esperienze di formazione e miglioramento nelle Marche;  Nerino Arcangeli V. Presidente AICQ Education: Il miglioramento del benessere personale e delle relazioni interpersonali quale prodotto di qualità dei processi di autovalutazione e di valutazione nella scuola-comunità

SCRITTI PER LA RIVISTA DELL’ISTRUZIONE E CAPITOLI DI VOLUMI DA GC CURATI

  1. 2004, Paolo Senni Guidotti Magnani, I sistemi di autovalutazione e di certificazione di qualità, in Ufficio Scolastico regionale Emilia Romagna, Una scuola … in attesa – Rapporto regionale 2004 sul sistema scolastico e formativo in Emilia-Romagna, Irre ER, Editcomp, Bologna.
  2. 2007, 6, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Nerino Arcangeli “La valutazione dinamica del potenziale di miglioramento della qualità”.
  3. 2008, 4, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Senni Guidotti Magnani Paolo, Per un approccio ragionevole alle metodologie della qualità nella scuola.
  4. Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, AICQ: Piemontese, Emilia Romagna e Marche, Tosco Ligure, Veneto, SIRQ, Centro Rete Qualità USR Piemonte, Nell’aula la scuola – Valutare e migliorare l’insegnamento – Un progetto di ricerca¸ Tecnodid editrice – Atti del seminario svoltosi a Torino il 10 gennaio 2010.
  5. Febbraio 2009: “Patto educativo di corresponsabilità e accoglienza”, nel volume “Essere docenti. Manuale per insegnanti neoassunti 2009”, a cura di Giancarlo Cerini, Laura Gianferrari, Giacomo Grossi, Edizioni  Tecnodid, Napoli, 2009.
  6. 2010, Senni Guidotti Magnani Paolo, Per un approccio ragionevole alle metodologie della qualità nella scuola, in Cerini, G. (a cura di), Il nuovo dirigente scolastico tra leadership e management, Maggioli Editore.
  7. 2010, 5, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Nerino Arcangeli “Il Dirigente Scolastico empatico”.
  8. 2011,3, Nerino Arcangeli – “Un progetto per valorizzare la professionalità docente”, nel volume “La strategia del portfolio docente”, a cura di Giancarlo Cerini, Edizioni  Tecnodid, Napoli, 2011.
  9. 2011, 3, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Alfio Pelli, QUALITÀ E CERTIFICAZIONE: IL MODELLO TOSCANO.
  10. 2011, 3, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Anna Ruggeri, LA QUALITà PER LA RESPONSABILITÀ D’AULA CONDIVISA.
  11. 2011, 3, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Caterina Pasqualin, NON SOLO ISO: AUTOVALUTAZIONE E CAF.
  12. 2011, 3, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Federico De Cillis, INCENTIVI, PERFORMANCE, MIGLIORAMENTO.
  13. 2011, 3, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Graziella Ansaldi Fresia, QUALITà DIDATTICA: LA RICERCA “NELL’AULA LA SCUOLA”.
  14. 2011, 3, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Nerino Arcangeli, CAF EDUCATION: STRUMENTO PRINCIPE DI AUTOVALUTAZIONE PER LE SCUOLE.
  15. 2011, 3, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Paolo Senni Guidotti Magnani, LA QUALITÀ PER L’EDUCATION.
  16. 2011, 3, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Vito Infante, QUALITÀ E SCUOLA: SULLE STRADE DEL MIGLIORAMENTO.
  17. 2011, 5,  “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Alfio Pelli e Mauro Di Grazia, ACCREDITAMENTO E CULTURA DELLA QUALITÀ
  18. 2011, 6,  “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Monia Berghella, LA COSTRUZIONE DI COMUNITÀ DI PRATICHE NEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI.
  19. 2011, 3: Nerino Arcangeli – “Un progetto per valorizzare la professionalità docente”, nel volume “La strategia del portfolio docente”, a cura di Giancarlo Cerini, Edizioni  Tecnodid, Napoli, 2011.
  20. 2013, 2, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Paolo Senni Guidotti Magnani (a cura di), VOGLIA DI QUALITà ISTRUZIONI PER L’USO- Rassegna.
  21. 2013, 3, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Monia Berghella e Paolo Senni Guidotti Magnani, STRUMENTI PER LA GESTIONE E IL MIGLIORAMENTO.
  22. 2013, 3, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Paolo Senni Guidotti Magnani a cura di), VOGLIA DI QUALITà ISTRUZIONI PER L’USO – Rassegna.
  23. 2013, 3, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Nerino Arcangeli, LE LIFE SKILL, OVVERO LE COMPETENZE DI VITA.
  24. 2013, 4, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Paolo Senni Guidotti Magnani a cura di), VOGLIA DI QUALITà ISTRUZIONI PER L’USO- Rassegna.
  25. 2013, 5, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Paolo Senni Guidotti Magnani (a cura di), VOGLIA DI QUALITà ISTRUZIONI PER L’USO- Rassegna.
  26. 2013, 6,  “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Paolo Senni Guidotti Magnani a cura di), VOGLIA DI QUALITà ISTRUZIONI PER L’USO- Rassegna.
  27. 2013, 3, “Qualità”, Giancarlo Cerini, I SOGGETTI DEL NUOVO SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE SCUOLE.
  28. 2013, 4, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Federico De Cillis, UNA MICRO-PROCEDURA PER VALUTARE E SELEZIONARE PROGETTI.
  29. 2013, 5, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Nerino Arcangeli,  IL CICLO PDCA DI DEMING.
  30. 2013, 5, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Vito Infante, RAPPORTI DI AUTOVALUTAZIONE, QUESTIONARI, AUDIT.
  31. 2013, 6, “La rivista dell’istruzione” Maggioli, Alfio Pelli, IL MODELLO CAF E I SUOI RICONOSCIMENTI PER LA PROMOZIONE DELLA QUALITà NELLA SCUOLA.
  32. 2015, 1.2, “Rivista dell’istruzione”, Maggioli, Senni Guidotti Magnani, P., Arcangeli, N., Bombardi, S., Autovalutazione vs burocrazia? Un percorso verso la qualità.
  33. 2015, 1-2, “Rivista dell’Istruzione” Maggioli, Vito Infante, VALUTAZIONE ESTERNA E PEER REVIEW.
  34. 2015, 5, “Rivista dell’istruzione” Maggioli, Vito Infante e Senni Guidotti Magnani Paolo., Le figure professionali per il miglioramento.
  35. 2015, Senni Guidotti Magnani, P., Bombardi, S., Battistin, M., Pasqualin, C. (a cura di), Rapporto di autovalutazione (RAV) e miglioramento – Un manuale per le scuole, i docenti e i dirigenti, Maggioli editore, Rimini.
  36. 2015, Cerini Giancarlo, Perché l’autovalutazione non sia un problema di  routine, in 2015, Senni Guidotti Magnani, P., Bombardi, S., Battistin, M., Pasqualin, C. (a cura di), Rapporto di autovalutazione (RAV) e miglioramento – Un manuale per le scuole, i docenti e i dirigenti, Maggioli editore, Rimini.
  37. 2016, 3, “Rivista dell’istruzione, Maggioli, Paolo Senni Guidotti Magnani e Caterina  Pasqualin, Come migliorare il piano di miglioramento.
  38. 2016, Paolo Senni Guidotti Magnani, Peer to peer: formazione tra pari, in USR ER, ESSERE DOCENTI in Emilia Romagna – 2015/2016 – Guida informativa per insegnanti neoassunti, Tecnodid Editrice, Napoli.
  39. 2017, 3 “Rivista dell’istruzione – Scuola e autonomie locali”, Maggioli Editore, Rimini, pp. 37-41 Paolo Senni Guidotti Magnani., Didattica per competenze e cultura della qualità.[3]
  1. 2020, 4, “Rivista dell’istruzione – Scuola e autonomie locali”, Maggioli Editore, Rimini, Senni Guidotti Magnani Paolo e Bombardi Sheila, Narrazioni e prove di qualità: il TQM.
  2. 2020,5, “Rivista dell’istruzione – Scuola e autonomie locali”, Maggioli Editore, Rimini, Giulio Pavanini e Senni Guidotti Magnani Paolo, Non da soli: 10 punti per ripartire.

[1] (mail 24 febbraio 2013)

Caro Paolo,
con un po’ di amici stiamo cercando di fare un po’ di movimento attorno alla questione Invalsi (presidenza, posizione del Ministro, cordate varie). Ci piacerebbe che persone di scuola, non accademici, provassero a dire alcune cose sulle prospettive del sistema di valutazione e questo che ti allego ci sembra un testo semplice, ma efficace, per ricostruire un rapporto positivo tra scuola e Invalsi. Come vedi sosteniamo l’uso di prove censuarie, ma a scopo conoscitivo. So che alcuni non sono d’accordo (e vorrebbero tornare alle prove solo per campione), ma l’uso del testing ci sembra un punto fondamentale, per impegnare la responsabilità della scuola, seppure unitamente a tanti altri dati e in un più ampio quadro di valutazione formativa,  di autovalutazione e di strategie per il miglioramento. Tutti punti ben esplicitati nel documento.    
 Sto facendo girare il documento tra un gruppo qualificato di 10-15 amici che potrebbero diventare i promotori dell’iniziativa.
Tra di loro Mariella Spinosi e Damiano Previtali (che è il primo estensore del testo assieme a me).
   Che ne pensi? Mi fai sapere? Firmeresti? Si decide tutto la mattina del 27 dicembre. Potrei mandarlo anche a qualche altro amico dell’AICQ (l’impostazione mi sembra molto in sintonia…)
 Cari saluti ( e un augurio di un buon Natale)
   Giancarlo Cerini
   

[2] Mail Cerini-Senni febbraio 2014

Grazie per ora… vorrei fare un gruppetto di lavoro, ti andrebbe il 24 pomeriggio in USR. Purtroppo in febbraio ho poco altro e c’è l’urgenza di fornire indicazioni ai tutor che seguono 1000 docenti neo-assunti.
Giancarlo Cerini

Grazie Giancarlo.
blindo il 24 e attendo una convocazione. Circa la circolare, mentre ne colgo tutte le prudenze e cautele unite allo sforzo di persuasione, non posso non dirti che, ma mi posso sbagliare, non vi ho colto elementi di efficacia per il miglioramento, in quanto non viene definito dal punto di vista del miglioramento e del cambiamento il rapporto che si instaura fra tutor e docente neoassunto (io consiglierei quello fra professionista anziano e meno anziano alla pari che si confrontano sulle possibili soluzioni di singoli problemi identificati prima dell’osservazione) e il debriefing è lasciato nel vago senza supporti concreti ai cambiamenti per quanto sperimentali. Trattandosi di professionisti al lavoro (uno già di ruolo e uno che lo sta per diventare) non dimenticherei il valore di una loro validazione congiunta di una determinata strategia messa a punto in comune. Ovviamente poi io rilancerei l’idea del ciclo del miglioramento e di una sua eventuale duplice esecuzione.
Comunque complimenti!! Mi sembra una bella e coraggiosa impostazione.
A me manca di capire cose dovrò fare il 24. Ascoltare e dire qualche opinione? Preparare un esempio?
Grazie e un caro saluto
Paolo S.

I tuoi materiali sull’osservazione sarebbero da inserire in questo contenitore organizzativo. Che ne pensi?
Ti confermo poi l’incontro del 24 pomeriggio.
Giancarlo Cerini

[3]Mail 11 novembre 2016

Ciao Paolo,
tutto bene, molti impegni, molti giri (spero non a vuoto). Ancora reggo su “Rivista dell’istruzione”…a proposito, perchè non fai un articolo sulla “Didattica per competenze” in base alle vostre linee di lavoro?.
Tieni presente che nella collana Maggioli c’è già un libro della Accorsi su “Insegnare le competenze”.

Bello il vostro convegno AICQ a Milano…sarò giù a Roma presso il MIUR per un meeting sull’anno di formazione.
Comunque, prima o poi ci incroceremo!!! ….
Cari saluti
Giancarlo Cerini